OffLunch: un pranzo sano ed economico per i lavoratori in ufficio e in smart working

Indice

OffLunch è la startup nata dall’esigenza di consegnare pasti salutari ai lavoratori durante la pausa pranzo. Inizialmente pensato per la consegna in ufficio, Offlunch ha implementato il servizio per la spesa a domicilio a seguito della pandemia, per adattarsi alle nuove esigenze di lavoro in smart working.

L’offerta variegata di OffLunch per il benessere dei lavoratori

OffLunch si è rivelato un servizio molto utile per i dipendenti sia in azienda che a casa poiché dà la possibilità di fare una pausa pranzo in maniera sana, equilibrata ed economica ovunque si voglia.

La mensa si basa su un modello di consegne aggregate e programmate, che consente ai lavoratori di ottimizzare i propri tempi attraverso ordini rapidi, evitando di perdere tempo con file alla cassa e consumando comunque piatti appena cucinati. Inoltre, questo sistema garantisce ai clienti di accedere ai prodotti di OffLunch ad un prezzo estremamente competitivo, grazie anche alla consegna sempre gratuita.

Gli utenti di OffLunch possono usufruire per tutta la settimana lavorativa di un’ampia varietà di piatti, cucinati come a casa da Chefes di grande esperienza, che variano tra piatti unici, primi, secondi, contorni, frutta e snack salutari. I menù sono bilanciati e tutte le portate hanno delle scelte vegetariane, healty o piatti della cucina tradizionale. I prodotti utilizzati sono a chilometro zero e certificati da dietologi esperti.

LEGGI ANCHE – Investire nelle imprese sociali: anche il Terzo Settore si finanzia con l’equity crowdfunding

Le partnership di OffLunch a beneficio dei dipendenti

OffLunch continua ad ampliare l’attività commerciale facendo partnership con società di prodotti e di servizi per le aziende (cancelleria, corsi di yoga, corsi di inglese etc.) e con altre più strategiche, come Be-Kind (barretta energetica di Mars), al fine non solo di acquisire nuovi clienti, ma anche di ampliare e migliorare l’offerta a beneficio di tutti gli utenti, attivando collaborazioni utili al lavoratore.

Nel corso di questi anni di attività la startup ha chiuso accordi di partnership con primari operatori nel settore ticket restaurant quali Edenred e Pellegrini, per facilitare lo sfruttamento dei benefit aziendali. Ha siglato inoltre collaborazioni con clienti di spessore del calibro di Generali, LVenture, eCooltra e Italagas, garantendo la possibilità ai moltissimi lavoratori di queste realtà di utilizzare i propri servizi.

LEGGI ANCHE – Chi ha paura dell’equity crowdfunding? Tutte le tutele per chi investe

Più OffLunch per tutti

OffLunch ha già chiuso un round di finanziamento da 400mila euro tramite Cassa Depositi e Prestiti — Fondo Nazionale Innovazione.

Per noi è un grande attestato di stima, siamo onorati di essere stati scelti da Cassa Depositi e Prestiti per continuare a rinnovare la pausa pranzo dei lavoratori d’Italia

Simone Ridolfi, CEO di OffLunch

OffLunch si apre nuovamente agli investimenti esterni tramite una campagna di equity crowdfunding sul portale Crowdfundme per chiunque sia interessato.

L’obiettivo è quello di estendere il servizio, attualmente presente a Roma e Milano e presto a Bologna e Barcellona, ad altre città. L’idea è quella di proporsi come soluzione in grado di migliorare il benessere dei lavoratori italiani e non solo: da qualche mese, OffLuch ha riservato un sguardo speciale alle famiglie, grazie ai cosiddetti “Kit Spesa” (pasti pronti da ravvivare) in grado di soddisfare le esigenze dell’intero nucleo familiare. Una soluzione pratica ed efficace per quelle famiglie che non avevano modo e tempo di fare la spesa.

Leggi anche l’intervista sul nostro blog

vuoi ricevere più informazioni sul mondo dell’equity crowdfunding?