Equity Crowdfunding News

Trend e Ispirazioni sull’equity crowdfunding

WIKIPOINT: il successo per la campagna spinge i founder a posticiparne il termine

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
WIKIPOINT: il successo per la campagna spinge i founder a posticiparne il termine

Indice

La piattaforma B2B che accompagna le aziende nel Metaverso per creare nuove opportunità di vendita posticipa di un mese il termine ultimo per investire.

Estesa la campagna per un altro mese

E’ notizia di oggi la scelta che ha portato Wikipoint ad estendere il termine ultimo per gli investimenti al 6 luglio 2022, portando l’obiettivo massimo di raccolta da 550k  a 700K, per poter coinvolgere i numerosi investitori che hanno manifestato la volontà di aderire alla campagna.

Barbara e Guido, i founder del progetto sono entusiasti per questo traguardo e hanno dichiarato: “Dato l’interesse dimostrato in queste ultime settimane abbiamo voluto continuare ad offrire l’opportunità di essere parte di questo progetto”.

LEGGI ANCHE – Guida ai benefici fiscali per l’equity crowdfunding

Wikipoint: un progetto atteso da tempo

Wikipoint, soluzione proprietaria della startup innovativa Digiwow, consente alle imprese di poter sviluppare il proprio digital journey su misura, per scegliere l’esperienza più in linea con il proprio target.

I clienti di Wikipoint (del calibro di National Geographic, Reale Mutua, Toshiba e Radio Italia) possono creare il proprio spazio immersivo e tailor made, con particolare attenzione ai dettagli e alle personalizzazioni.

Sviluppato nel corso di otto anni, il prodotto è stato lanciato sul mercato ad aprile 2021 ed in soli pochi mesi l’azienda è stata in grado di raggiungere il breakeven di bilancio.

“Questo è un momento particolarmente emozionante perché stiamo presentando al pubblico delle opportunità alle quali stiamo lavorando da diversi mesi”

Gli obiettivi di Wikipoint

L’obiettivo di Wikipoint  è quello di diventare in tre anni leader di mercato nazionale per numero di aziende portate nel Metaverso. Anche per questo ha avviato una campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd che ha raccolto l’entusiasmo di moltissimi investitori, i quali hanno creduto fortemente nel progetto, portando la raccolta ben oltre l’obiettivo minimo.

Barbara e Guido fanno notare che “la raccolta è arrivata al 750% rispetto all’obiettivo minimo inizialmente stabilito”, sottolineando come questo risultato sia stato il motivo principale per cui hanno preso la decisione di estendere il termine ultimo per gli investimenti fino al 6 luglio, al fine di permettere la partecipazione ad un numero più ampio di interessati.

Scopri la campagna di WIKIPOINT su Mamacrowd

vuoi ricevere più informazioni sul mondo dell’equity crowdfunding?