Deephound e l’Artificial Intelligence Analyst per contrastare frodi e fake news

Ogni anno, in tutto il mondo, si perdono circa 5 mila miliardi di dollari a causa delle frodi che colpiscono aziende e individui, e questo nonostante gli alti investimenti in attività di prevenzione e controlli o le numerose soluzioni presenti sul mercato che tuttavia non rassicurano i clienti. Chi è e cosa fa Deephound per determinare la validità e l’affidabilità dei processi di business intelligence?

Deephound è una tech company italo-inglese fondata nel 2018 da tre professionisti romani, Alessia Gianaroli (Scientific Officer), Rosbeh Zakikhani (CEO) e Marco Menichelli (CTO), con esperienze e competenze complementari, in High level Innovation & Technology.

Abbiamo sviluppato un servizio di risk assessment, analisi e controllo delle informazioni che sfrutta metodi di OSINT potenziati dall’Augmented Intelligence per verificare enormi quantità di dati da tutto il mondo, senza barriere linguistiche, e restituire report affidabili e rilevanti alle aziende che hanno bisogno di verificare in maniera rapida e accurata la presenza di omissioni di informazioni rilevanti, per poter prendere decisioni in sicurezza e mitigare i rischi. La nostra piattaforma, il Artificial Intelligence Analyst esamina il contesto e conduce le operazioni di fast screening, analizzando l’affidabilità delle fonti e delle informazioni così da supportare l’analista umano, esperto in business intelligence, nella verifica del risultato finale.

LEGGI ANCHE: Verso un mercato più maturo: mercati secondari e investitori professionali si affacciano all’equity crowdfunding

Quanto è importante individuare false informazioni nelle fasi di raccolta dei capitali?

L’analisi e la verifica di fonti e informazioni è fondamentale in tutte le operazioni economico-finanziarie, specialmente online, e richiede rapidità e assoluta accuratezza. Implementando metodologie evolute di AI nei processi di business intelligence stiamo creando un nuovo standard di mercato per il crowdinvesting con lo scopo di velocizzare le azioni di screening e l’individuazione di false informazioni nelle fasi di raccolta dei capitali, sia per quanto riguarda la governance e il management e le informazioni finanziarie, sia per quanto riguarda la reputazione, lo sviluppo dei prodotti o le relazioni con altri soggetti (persone e/o aziende).

LEGGI ANCHE: Equity Crowdfunding e brevetti: l’importanza di proteggere la proprietà intellettuale

A cosa serve il Trust&Safe Certificate di Deephound? E perché è importante nelle campagne di equity crowdfunding?

Il Trust&Safe Certificate è una sintesi di tutte le operazioni di screening effettuate dal nostro sistema di Assessment Semi-automatizzato in ogni categoria della due diligence. È una certificazione di trasparenza e affidabilità destinata a una platea in espansione: enti, aziende, studi legali, istituti finanziari, fondi di investimento e piattaforme di crowdfunding che necessitano di un fact checking approfondito sulla controparte.

In un investimento di equity crowdfunding è importantissimo determinare la validità e l’affidabilità dell’impresa e il nostro obiettivo è quello di tutelare le società proponenti dal rischio di diffusione di informazioni potenzialmente fuorvianti, offrendo agli investitori la massima sicurezza attraverso uno strumento di validazione in più.

LEGGI ANCHE: Evoluzione ed adattamento. ecco perché la sfida del covid la vince solo chi sa reinventare il proprio business

Quali risultati avete già raggiunto nel settore del crowdfunding?

Il nostro target primario sono state proprio le piattaforme di crowdfunding, con l’obiettivo di garantire un’informazione trasparente per proteggere le piattaforme stesse ma anche gli investitori da truffe, cattiva reputazione, manipolazione, intenti criminali e altri rischi sconosciuti o futuri. Abbiamo lanciato il nostro servizio in Italia nel giugno 2020 e nei primi cinque mesi avevamo già raggiunto il 40% delle piattaforme, effettuato oltre 50 Screening e rilasciato 10 certificazioni.

Entro il 2021 contiamo di raggiungere oltre il 70% del mercato italiano ed espandere l’uso del Trust&Safe Certificate in Regno Unito, Europa, Medio Oriente e Asia. Abbiamo già oltre 7 partnership in corso con importanti aziende in tutto il mondo e le nostre previsioni di fatturato per il 2022/2023 si attestano intorno ai 7 milioni di euro.

Scopri di più su Deephound

vuoi ricevere più informazioni sul mondo dell’equity crowdfunding?